Urbason, farmaco per trattare dermatiti, asma e altri disturbi

Che cosa è Urbason, quali sono le indicazioni terapeutiche tipiche di questo medicinale, come funziona e cosa sapere prima della sua assunzione!

urbason

Urbason è un corticosteroide che può essere usato per poter trattare gravi allergie, artrite, asma, alcuni disturbi del sangue e diverse condizioni della pelle, come le dermatiti. Può naturalmente essere utilizzato anche per altre terapie diverse da quelle appena riassunte, sulla base di quanto determinato dal medico.

Trattando si di un corticosteroide, Urbason agisce modificando la risposta immunitaria del corpo a varie condizioni, e diminuendo lo stato di infiammazione.

Ma quali sono le avvertenze che dovreste tenere a mente prima di usare? E che cosa dovreste condividere con il vostro medico?

Avvertenze sull’uso di Urbason

Urbason è un medicinale che può ridurre la capacità del vostro corpo di contrastare le infezioni. Durante la terapia a base di tale farmaco è pertanto opportuno evitare il contatto con persone che hanno raffreddori, influenza o altre infezioni.

Proprio per questo motivo, è importante informare tempestivamente il proprio medico se si notano segni di infezione come febbre, mal di gola, eruzioni cutanee o brividi. È inoltre importante condividere con il proprio medico queste condizioni non solamente durante la terapia con Urbason, quanto anche nel periodo successivo, fino a 12 mesi dall’interruzione del ciclo a base di Urbason.

Urbason e pressione del sangue

Ricordiamo che Urbason può causare gravi aumenti della pressione sanguigna, ritenzione di sali e liquidi e aumento della perdita di potassio. Potrebbero pertanto essere necessarie delle restrizioni dietetiche del sale e supplementi di potassio.

Ancora, Urbason può causare perdita di calcio e può favorire lo sviluppo dell’osteoporosi. Assumere pertanto adeguati supplementi di calcio e vitamina D. un cenno di particolare attenzione deve inoltre essere posto nei confronti dei pazienti diabetici: Urbason può infatti influenzare il livello di zucchero nel sangue e, dunque, si rende necessario controllare attentamente i livelli di zucchero, condividendo magari con il proprio medico la possibilità di cambiare la dose del farmaco per il diabete.

Monitoraggi durante l’uso

Alcuni test, come quelli di funzionalità surrenalica, o il monitoraggio della pressione arteriosa, potrebbero essere richiesti e eseguiti durante il ciclo di terapia a base di Urbason. L’obiettivo è quello di monitorare le condizioni del proprio organismo e, in alcuni casi, controllare anche gli effetti collaterali.

Urbason nei bambini

I corticosteroidi come Urbason possono influenzare il tasso di crescita nei bambini e, in alcuni casi, negli adolescenti. Pertanto, in caso di utilizzo di Urbason, soprattutto se prolungato, i giovani pazienti potrebbero avere bisogno di regolari controlli sulla propria crescita.

Complessivamente, Urbason deve essere usato con estrema cautela nei bambini, considerato che la sicurezza e l’efficacia in questo campione non è stato pienamente confermato. Parlatene dunque attentamente con il vostro medico.

urbason

Urbason in gravidanza e allattamento

Se rimanete incinta durante l’uso di Urbason è opportuno contattare subito il proprio medico: avrete probabilmente bisogno di discutere con lui dei vantaggi e dei rischi derivanti dalla fruizione di questo farmaco durante la gravidanza.

Non è inoltre noto se Urbason sia escreto o meno nel latte materno. Se dunque state allattando mentre usate Urbason, consultate il medico, al fine di discutere tutti i possibili rischi per il bambino.

Effetti collaterali

Tutti i medicinali – Urbason incluso – possono causare effetti collaterali. È anche vero che molti pazienti non avvertono alcun effetto collaterale durante l’uso di Urbason, o hanno effetti collaterali minori.

Per questo motivo non possiamo che condividere ancora una volta l’importanza di verificare con il proprio medico curante se uno qualsiasi di questi effetti indesiderati più comuni persistono o diventano fastidiosi per le vostre condizioni di salute:

È inoltre raccomandabile rivolgersi immediatamente a un medico se si presentano alcuni di questi effetti collaterali più severi:

Tenete in ogni caso conto che questo non è un elenco completo di tutti gli effetti collaterali che possono verificarsi in seguito all’assunzione di Urbason, per quanto rari.

Se avete domande sugli effetti collaterali, contattate il vostro medico di riferimento.

Chi non dovrebbe assumere

Alcune condizioni mediche possono interagire con Urbason. Informate pertanto il medico o il farmacista se avete qualche specifica o particolare condizione di saluta, specialmente se si verifica uno dei seguenti elementi:

urbason

Interazioni di farmaci

Alcuni medicinali possono interagire con Urbason. Pertanto, informate il vostro medico se si assumono altri medicinali, e in particolare:

  • Barbiturici (es. Fenobarbital), carbamazepina, idantoina (es. Fenitoina), litio o rifampicina, perché possono ridurre l’efficacia del metilprednisolone, il principio attivo di Urbason;
  • Aprepitante, claritromicina, ciclosporina, diltiazem, eritromicina, itraconazolo, ketoconazolo o troleandomicina, perché possono verificarsi effetti collaterali, quali quelli surrenali o problemi del sistema nervoso;
  • Aspirina, vaccini vivi, mifepristone o ritodrina, perché le loro azioni e il rischio di effetti collaterali possono essere aumentati da Urbason.

Vi ricordiamo che questo potrebbe non essere un elenco completo di tutte le interazioni che potrebbero verificarsi con Urbason. Pertanto, domandate al vostro medico se il prodotto possa o meno interagire con altri medicinali che assumete. Verificate con il vostro medico prima di iniziare, interrompere o modificare la dose di qualsiasi medicinale.

Infine, vi rammentiamo il consiglio di assumere Urbason esattamente come indicato dal vostro medico di riferimento, consultando poi le informazioni presenti nel foglietto illustrativo per condividere le istruzioni di dosaggio esatte.

Assumete il medicinale per via orale: in caso di disturbi allo stomaco, assumere con del cibo per ridurre l’irritazione.