Magnesio supremo, come ottenere nuova energia e quali sono le sue controindicazioni

Che cosa è il magnesio supremo, quali sono le sue caratteristiche e perchè può essere utile assumerlo come integratore sportivo.

Il magnesio supremo è una formula piuttosto nota tra gli sportivi, e in grado di poter garantire nuova energia al proprio organismo grazie a un particolare mix di magnesio carbonato e acido citrico, che in acqua diviene magnesio citrato. Facilmente assimilabile dal corpo umano, viene generalmente venduto sotto forma di polvere da sciogliere in acqua: arrivato allo stomaco, il citrato di magnesio inizia a svolgere con una buona tempestività le proprie funzioni, garantendo benessere ed energia anche nei momento di maggiore stanchezza.

Magnesio supremo

Quali sono le proprietà del magnesio supremo

Numerose sono le proprietà benefiche del magnesio supremo, la cui azione sul proprio organismo può concretizzarsi non solamente nello stimolo alla produzione di oltre 300  enzimi, quanto anche nella partecipazione al metabolismo di zuccheri, proteine, grassi e carboidrati.

Il magnesio può inoltre essere particolarmente utile per poter regolare l’assunzione e l’assorbimento di calcio, e può contrastare i principali segni di stanchezza come gli irrigidimenti e i crampi, che di frequente sono dovuti a carenze di sali minerali o affaticamento.

Di contro, il magnesio favorisce anche l’assorbimento di vitamine B, C, D e E, e può favorire un miglior equilibrio  gastrointestinale, risolvendo fenomeni di stitichezza.

Quando serve il magnesio supremo

Premesso ciò, il magnesio supremo può essere evidentemente molto utile in una lunga serie di situazioni di deficit di questo elemento, che generalmente si manifestano in condizioni di stress, affaticamento  e caldo.

Sebbene il nostro consiglio sia sempre quello di verificare le proprie condizioni mediche con il proprio medico, tipici segnali di una carenza di magnesio sono crampi, stitichezza, mal di testa, aritmie cardiache, gastriti, dolori vertebrali, calcoli renali, fragilità ossea, stanchezza, insonnia. La carenza di magnesio ha inoltre dei riflessi anche sotto il profilo emotivo, con agitazione, sensazione di astenia, depressione, sbalzi di umore.

Magnesio supremo

Controindicazioni del magnesio supremo

Se assunto nelle dosi e nelle modalità indicate dal foglietto informativo, il magnesio supremo non presenta alcuna controindicazione. Tuttavia, così come qualsiasi altro integratore, il suo dosaggio dovrà essere controllato, e solamente dopo un consulto medico andrà assunto in caso di insufficienza renale.

Proprietà e benefici del magnesio

Il magnesio è il secondo elemento più abbondante all’interno delle cellule umane e il quarto ione positivo più importante del corpo umano. In natura, il magnesio può essere trovato in molte forme diverse, legate con altri atomi. Ad esempio:

  • cloruro di magnesio, generalmente riscontrabile nel mare;
  • magnesite, il salgemma insolubile noto anche come carbonato di magnesio;
  • in materia vegetale, come elemento centrale nella clorofilla.

Tra le diverse forme di magnesio, una delle più accessibili e facilmente assorbibili è sicuramente il cloruro di magnesio. Poiché è solubile in acqua, il cloruro di magnesio si dissocia facilmente, aumentando il tasso di assorbimento. Peraltro, si tenga conto che il magnesio è un macro-minerale che, a differenza di altri minerali, è necessario per l’organismo in grandi quantità (altri macro-minerali sono il calcio, il sodio e il potassio).

Una volta che il magnesio entra nel nostro corpo attraverso il cibo, gli integratori o le applicazioni topiche, viene scomposto e rilasciato per formare atomi di magnesio indipendenti, o “ioni”. Nella sua forma ionica, il magnesio ha una carica positiva, comunemente nota come Mg2 +. I cationi di magnesio funzionano come parte della struttura del corpo attraverso la loro presenza ossea: probabilmente, la più importante è la loro funzione di regolatori di cellule in centinaia di reazioni chimiche.

Magnesio supremo

Magnesio, una fonte di energia

Il magnesio è cruciale per più di 300 reazioni biochimiche condotte dagli enzimi, su una base quasi costante all’interno del nostro corpo.

Come la maggior parte delle vitamine, il ruolo del magnesio è principalmente regolatorio. Permette infatti agli enzimi di funzionare correttamente, che a loro volta consentono una vasta maggioranza delle reazioni chimiche del corpo. Gli enzimi costituiscono la base della capacità del nostro corpo di funzionare correttamente: molte delle reazioni chimiche necessarie che il corpo svolge, come la decomposizione degli zuccheri nel sistema digestivo, possono essere normalmente eseguite solo con calore estremo o acidità, ma fortunatamente gli enzimi consentono che tali reazioni si verifichino senza danneggiare i tessuti e gli organi fragili.

Tuttavia, gli enzimi non possono funzionare da soli. Le sostanze note come co-fattori enzimatici devono infatti regolare le funzioni degli enzimi al fine di controllare la velocità delle reazioni all’interno del corpo, agendo come chiavi per commutare all’interno di ciascun enzima, istruendolo per avviare o interrompere l’attività.